Il primo anno…


Il primo anno dell’asilo non si scorda mai, un po’ come il primo amore. Questo accade perché i piccoli magicamente riusciranno a stare più tempo a casa che all’asilo… con grande sconvolgimento e avvilimento delle madri e anche dei padri ( e anche delle nonne.. va.. mettiamo tutta la famiglia ).

I miei bimbi sono andati ad asili nido diversi, e in ognuno mi sono trovata davvero più che bene. Ovvio che Tommaso essendo stato il primo uno non si aspetta tante cose, ma con il secondo, come tutto il resto, si va che è una meraviglia, consci dell’esperienza che si ha sulle proprie spalle, tanto che Jojo ha cominciato a 9 mesi.

Questo vuole essere un incoraggiamento a tutte quelle mamme che come me hanno visto i loro piccoli ammalarsi ogni tre settimane, regolari come una scadenza del mutuo, oh, non ci sbaglia. La magra consolazione è che conosco anche altri bimbi che anche non frequentando il nido ma stando a casa con la mamma si sono beccati durante questo lungo inverno di tutto di più ( nonostante la sua mamma si fosse impegnata anche a portare il bimbo al mare d’estate per il famoso detto “ portalo al mare e vedrai che passerà l’inverno senza ammalarsi “)

E allora dove sta il trucco???? Credo che non sia giusto ( ovviamente dal mio punto di vista ) far crescere i propri bimbi in una campana di vetro, e inevitabilmente questi piccolini si devono fare i famosi ANTICORPI, e quindi ecco svelato che il solo essere a contatto con altri bimbi, con parenti, amici, persone… immancabilmente traaaaac scatta l’influenza, la famosa ricaduta.

Per qualcuno saranno le tonsille, per altri le orecchie, per altri il raffreddore che non da pace, oppure la tosse, ma non vi avvilite, teoricamente dovrebbe essere così il primo anno e poi dal secondo andare meglio… ma visto che ogni anno ci dicono che l’influenza cambia sempre non ci sperate troppo :) !!!!!

Annunci

1 Commento

Archiviato in bimbi crescono, donne, mamme e bimbi, vita quotidiana

Una risposta a “Il primo anno…

  1. Parole sante cara mia! Miki è abbastanza coriaceo…ma conosco bimbi che nonostante milioni di accorgimenti “un c’è verso e un si ripara!” …però io ho una mia tesi. Secondo me tante mamme d’inverno li tengono troppo al caldo e coperti. E questo agevola l’ammalarsi. Conosco donne che tengono 25gradi in casa. Da me è tanto se ce ne sono 19…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...