CHI LASCIA LA VECCHIA STRADA PER QUELLA NUOVA


sa quello che lascia, ma non sa quello che trova. Questo è il proverbio che mia madre, e anche le mie nonne mi hanno ripetuto un milione di volte, e questo è quello che mi è venuto in mente sabato pomeriggio quando sono andata a comprare una maglia in un negozio “nuovo”. Precisiamo, nuovo per me, ero fuori con una mia amica e con mio figlio tommy quando la mia amica mi parla di questo negozio di abbigliamento che tiene una marca che a me piace molto ( forse perchè in qualche capo riesco ad entrarci e non sembro un tendone da circo… forse…).

Splendida splendente ammiro la vetrina, entro e mi metto a guardare in qua e là con la mia amica e con tommy che già varcata la soglia cominciava a dare segni di squilibrio (sempre meglio di suo padre che i segni di squilibrio li dà già al momento di parcheggiare) poi vedo questa graziosa maglina, una sola, appesa, la prendo, la misura era quella (miracolo) il prezzo mi pareva tantino, ma prontamente la commessa mi dice ” Va’ scontato del 50% ” e penso ” BONO, E’ MIA!!!”

Oltre a noi c’era nel negozio una ragazza che si stava provando praticamente tutto il negozio entrava e usciva dal camerino a tempi di record, ero tentata di prenderle il tempo giuro! Alla sua destra sedeva su un piccolo pouf (o forse era piccolo in proporzione alla signora, perchè ho notato che anche io quando mi ci sono seduta stavo in bilico :( la madre della ragazza, l’ho guardata un secondo e mentalmente l’ho soprannominata ” mamma corleone” impassibile, impeccabile, rigida come una pietra sedeva sul povero pouf e dava la sentenza alla figlia velocista del camerino.

Mentre sto cercando il cartellino di una camicia sento rumoreggiare alle mie spalle, ma la ricerca del cartellino e il vigilare tommy (che stava ovviamente tentando di far muovere il manichino) catturavano tutta la mia attenzione, poi sento dietro di me la voce della commessa che dice ” ahhhh lo dicevo che c’era….. l’ha presa la signora…..” lasciando la frase in sospeso… mi giro e mi trovo gli occhi di donna corleone, gli occhi delle tre commesse e i gli occhi della regina del camerino addosso.

Tutte che puntano la mia splendida maglina, io con misero sorriso dico “questa? eh si… l’ho presa lì ” ed indico lo scaffale. La commessa non molla “è l’ultima scusi…. me la può dare per fargliela provare un attimo..”

Ecco in quel momento ho capito che io sulla fronte c’ho scritto proprio “carciofa” ( per non dire il nome di un’altra verdura), consegno la mia maglina che la commessa agguanta subito passa lesta alla ragazzetta e in 12 secondi taaaaaaaaaaaaac la mia maglina è indosso a lei…insieme ad altri 15 capi.

I commenti si sprecano ” uhhh bene ” ” uhh bella ” io mi dico per forza, la MIA maglina è fantastica, peccato che la sfilata era appena iniziata. La commessa continuava a passare abiti e la velocista del camerino usciva fuori sempre diversa MA SEMPRE CON LA MIA MAGLINA….

Dopo 15 minuti la sfilata era ancora in corso e mio figlio era già entrato in vetrina tre volte dalla disperazione, non potevo aspettare oltre quindi mi dirigo alla cassa (appiccicata al camerino) con un l’altro capo che non mi era stato “scippato”. La commessa sorridente mi fa il conto senza battere ciglio ed io con sguardo stile charlie brown guardo la mia maglina che esce e entra dal camerino, la commessa con fare candido (dopo che ho già pagato) mi dice ” ma la maglina interessava a te???” mi son sentita un vulcano dentro e la risposta che avrei voluto dare era sulla punta della lungua ” NOOOOO MA DAI???? MA QUANDO MAI, MI PIACEVA FARGLI FARE UNA GIRATINA PER IL NEGOZIO!!!!” ma nulla… è uscito solo ” EH GIA’, INTERESSAVA A ME… MA E’ ANDATA MALE EVIDENTEMENTE ” e la cosa più folle è che la commessa non mi ha detto ” Scusa guarda te la prendo subito ” qualsiasi cosa noooooo sia mai, figurati se poteva togliere la maglina alla figlia di mamma corleone, minimo gli bucava le gomme della macchina, mi ha detto ” AH.. AL PIU’ TARDI DOMANI VADO AL MAGAZZINO A PRENDERNE UN’ALTRA…”

Eh di sicuro domani domenica torno SE SE CONTACI. Sono uscita fuori e mi son detta che sono davvero una tonta, mentre montavo in macchina, tommy si allacciava la cintura e la mia amica (che non aveva capito un piffero della situazione perchè era a cercare di togliere tommy dalla vetrina) mi infamava dicendomi ” Ma come???? ti sei fatta prendere quella maglina carinissima?????” guarda dentro il negozio e miss camerino è ancora a provarsi abiti con la mia maglina addosso… anzi ex maglina mia…  MA COSA AVRA’ FATTO NEL CAMERINO??? SE L’E’ FATTA INCOLLARE ADDOSSO E CHE CAVOLO!!!!!

Annunci

2 commenti

Archiviato in donne, shopping, vita quotidiana

2 risposte a “CHI LASCIA LA VECCHIA STRADA PER QUELLA NUOVA

  1. icittadiniprimaditutto

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  2. IO NON HO PAROLEEEEE!!! ma come! ….scippata così è illegale!!! peggio dei saldi di I love shopping! Avrei potuto strozzare la velocista per una cosa del genere! :-))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...